Breaking News
CASA » POESIE » DESCRIVENDO NUOVE EMOZIONI, CON UN LINGUAGGIO CHE ARRIVA DA LONTANO

DESCRIVENDO NUOVE EMOZIONI, CON UN LINGUAGGIO CHE ARRIVA DA LONTANO

poems_edgar_lee_masters_2_1L’obiettivo dei poeti immaginisti americani, era quello di offrire al lettore un paesaggio fatto di parole http://www.psupress.org/books/titles/0-271-02721-5.html Una descrizione precisa e definita, dove ogni poesia era simile ad una parte di un dipinto, con la firma di Ezra Pound o di Amy Lowell. Prima di loro, Carl Sandburg aveva scritto poesie in stile nuovo e originale, raffigurando in versi i momenti della violenta vita americana, anche con l’uso del linguaggio dei bassifondi. Camminando un poco a ritroso nel tempo, puoi ascoltare i versi di un poeta della campagna e della vita rurale, quelli di Robert Frost, pieni di calma classicità letteraria.poems_ezra_pound_1_1

Edgar Lee Masters ci ha donato l’Antologia di Spoon River, con una straordinariamente accurata descrizione dell’umanità che camminava nelle strade di una piccola città di provincia. Questo è accaduto anche leggendo gli epitaffi incisi sulle tombe di un cimitero, per conoscere ciò che era accaduto a quei defunti. La perdita di Dio e il senso di sconfitta di ogni essere umano, sono quelli espressi da Edwin Arlington, l’uomo che interpreta le atmosfere del decadentismo morale. Dal romanticismo, anche in America era nata una scuola realista, dove il progresso scientifico alimentava la nascita dei bisogni di esattezza, descrivendo la realtà, anche poetica, con attenzione ai paesaggi ed alle tradizioni.poems_american_revolution_3_1

Gli eventi legati alla Rivoluzione Americana, avevano ovviamente influito anche sulla letteratura, che era diventata patriottica e politica, dove i principi dell’Illuminismo e le nuove idee di progresso, aprivano nuovi orizzonti espressivi. Molti anni erano passati, da quando alcune colonie erano divise da territori selvaggi. Virginia, Massachusetts e Pennsylvania https://www.amazon.com/POEMS-PENNSYLVANIA-VERSES-Irving-Sidney/dp/B002EFX90C erano testimonianza sull’evoluzione delle colonie.Quelli erano luoghi dove si iniziava a scrivere poeticamente ciò che si percepiva interiormente, vivendo vite diverse, di generazione in generazione, che descrivevano emozioni nuove, con una lingua che arrivava da troppo lontano.

pennsylvania-landscapes-5L’ALDILA’ DELLA CELEBRITA’ – Poesia di David Trinidad

È buio un palazzo trascurato con fuga di una corte topi nella piscina vuota, e antiquate attrici languiscono come fantasmi del loro famoso sé, lampeggiando nel raggio del proiettore, o incorniciate in tormentate d’ogni faccia d’argento stanze irriconoscibili? Nome dimenticato? O galleggiarmi all’oblio nel mio letto di cigno con i polsi fasciati, e le porte tosate di serrature con il turbinio di mia fumo di sigaretta, e lo scintillio dei miei gioielli che svolazzano silenziosi sulla mia pesante tulle.

pennsylvania-landscapes-12PENNSYLVANIA – Poesia di Rebecca Suzanne

Come fa qualcuno con il cuore pesante, ad avere una risata così allegra? Ho la lingua legata attorno a te. Io viaggio sopra i miei lacci. Fingiamo che non notiamo l’eritema stradale. Fingiamo che che è solo dai miei palmi incontrare il marciapiede troppe volte. Tu sei treni ed autobus, sempre pronto a partire. Abbiamo usato di andare i viaggi su strada e mi piacerebbe fissarti guardare fuori dalla finestra, guardando il cielo. Fissando gli alberi. Fissando le colline. Non potrei mai incontrare il tuo occhio. Tu trascuravi ogni tentativo. Ogni grande gesto. Io non guido troppo lontano attualmente. Ho imparato che la distanza non è solo in miglia. Tu non sei appena occupato, sei scomparso. Ho paura che potrei vedere che hai occhi verdi che osservano di rimando, se guardo fuori dalla finestra. Ho paura che non mi riconosceranno più.

pennsylvania-landscapes-9GENTE CHE DEVE – Poesia di Carl Sandburg

Sono stato in Pennsylvania, nel Monongahela e nella Hocking Valleys. Nel blu Susquehanna, in un Sabato mattina ho visto un corpo di polizia a cavallo che passava, ho visto ragazzi che giocavano a biglie. La primavera e le colline ridevano. E in luoghi lungo la catena degli Appalachi, ho visto braccia in acciaio movimentare carbone e ferro, e ho visto i volti bianchi di cavolfiore delle mogli dei minatori, in attesa che gli uomini tornassero a casa dal lavoro della giornata. Ho fatto studi colorate in cremisi e viola, sopra la polvere e nella cupole del culmo al tramonto.logo-meeting-benches

Controllate anche

UN POETA, GIORNALISTA E LIBRETTISTA DELLA VITA BREVE – Carlos Fernández Shaw

Alla fine di rapidi schizzi, ripetendo una frase delle sue zarzuelas Tra i ricordi di …