Breaking News
CASA » BOUTIQUE DI VIAGGIO » OLTRE 100 PROBLEMI E UN MILIARDO DI SOLUZIONI – Viaggio d’autore in India, camminando sulla sua ombra creativa.

OLTRE 100 PROBLEMI E UN MILIARDO DI SOLUZIONI – Viaggio d’autore in India, camminando sulla sua ombra creativa.

Dio è così gentile, ecco perché ha dato tanta creatività all’India.

Durante la tua visita alle grotte di Ajanta, http://www.madhya-pradesh-tourism.com/central-india-tourism/aurangabad-tourism.html pensiamo che questo sia un posto eccitante dove stare. Camere di buone dimensioni, letti confortevoli. Se hai intenzione di soggiornare qui, fai però attenzione soprattutto durante le notti: Ajanta Tourist Resort è noto per serpenti e altri rettili. Cose da fare qui attorno? Visitando Mahatma Gandhi Gardens (15 km dal resort), troverai un bellissimo giardino a Jalgaon. Un luogo indimenticabile? Vai alle Grotte di Ajanta (a 4,2 km dal resort).

Tra immagini del Buddha, animali e palazzi, sete, gioielli e anche rappresentazioni sensuali di principi e principesse, lui osservò rappresentazioni sensuali di esseri umani che fanno l’amore e la vita, visione gioiosa della fecondità naturale e della bellezza divina di quei lontani artisti indiani. Una squadra del Servizio Archeologico dell’India ha rivelato i colori intensi e la bellezza pura di molti di questi ritratti, insieme alla sottigliezza dell’uso della prospettiva, dell’ombreggiatura e di altre tecniche (compreso l’uso di pietre luminose). Nel 2013 sono state aperte quattro repliche di grotte, ma le false grotte di Ajanta non sono state un successo. L’architettura affascinante e la bellezza di questi dipinti murali è stata fonte d’ispirazione per un famoso pittore indiano di nome Nandalal Bose.

Non aveva il sostegno della sua famiglia, ma la fiducia che aveva nella sua stessa passione lo trasformò in uno dei pittori indiani più famosi del XX secolo. Oggi i critici considerano i suoi lavori tra i più importanti dipinti moderni dell’India. Quel pioniere dell’arte moderna indiana (figura chiave del Modernismo), nacque in un giorno di dicembre 1882 a Kharagpur (stato indiano del Bihar). NANDALAL BOSE, influenzato dai murales delle grotte di Ajanta, https://www.tourmyindia.com/heritage/ajanta.html aveva creato dipinti con scene di mitologie indiane, donne e vita di villaggio.

A Delhi, la National Gallery of Modern Art, http://ngmaindia.gov.in/ custodisce 7000 delle sue opere nella sua collezione. Sua madre era una casalinga con abilità nell’improvvisare i giocattoli. Fin dai suoi primi giorni, suo figlio iniziò a interessarsi alla modellazione delle immagini. All’età di quindici anni, si trasferì a Calcutta per i suoi studi liceali. NANDALAL BOSE voleva studiare arte, ma non gli fu dato il permesso dalla famiglia. Dopo ripetuti fallimenti scolastici, persuase la sua famiglia a fargli studiare arte. Il suo stile originale è stato poi riconosciuto da famosi artisti e critici d’arte. Morì in un giorno di aprile del 1966, a Calcutta.

Desideri visitare uno dei più grandi mercati di fiori in Asia in una passeggiata mattutina? Visitando Calcutta, puoi muoverti fino al Mallick Ghat, dove travolgere i tuoi sensi in suoni chiassosi e colori favolosi. Per un’esperienza gastronomica a 19 euro https://www.klook.com/activity/12056-traditional-bengali-food-experience-kolkata/?krt=r22&krid=3e47f8a0-d71c-495b-7dfd-bd8b0021b816 un tradizionale pasto bengalese di 3 portate. Per scoprire la terra della Dea Kali in India ed esplorare le tradizioni in un tempio? https://www.klook.com/activity/11964-temple-spiritual-day-tour-kolkata/?krt=r22&krid=3e47f8a0-d71c-495b-7dfd-bd8b0021b816 per il tuo tempio e tour spirituale. Come ricordare questi momenti? Comprati un CD con una selezione musicale di una cantautrice che è nata sotto questo cielo.

Ha anche composto per documentari e il cinema d’arte bengalesi. MOUSHUMI BHOWMIK ha formato una band nel 2002, con membri di Kolkata e Londra, disegnando il suo repertorio sia dalle sue composizioni che dal ricco patrimonio folklorico del Bengala. Le sue canzoni sono considerate appartenenti al tipo di canzone “moderna”. Lei è nata a Calcutta nel 1964.

Si trova nell’estremo Est dell’India, con un’altitudine media di 786 metri. Imphal è la capitale dello stato di Manipur. Le rovine della sede reale dell’ex regno di Manipur, sono nel centro della città. Il complesso del tempio di Hiyangthang Lairembi (sito religioso e attrazione turistica), è noto per il suo festival annuale Durga Puja. Qualcosa di speciale da visitare? Puoi andare a Ima Keithel, bancarelle del mercato tutte gestite da donne. Tra le persone importanti della zona, una poetessa davvero speciale, nata nel piccolo villaggio di Kongpal.

In occasione della Giornata internazionale della donna, nel 2014 è stata votata la migliore icona donna dell’India. Amnesty International l’ha dichiarata “prigioniera di coscienza”. La “Iron Lady” (o la bella), è un’attivista per i diritti civili, nonchè poetessa, dello stato indiano di Manipur. È nata a Kongpal in un giorno di marzo del 1972. IROM CHANU SHARMILA aveva iniziato uno sciopero della fame terminato dopo 16 anni di digiuno. Con le sue parole: “Penso che si dovrebbe cambiare per determinare un cambiamento. Quindi spero che le persone comprenderanno e collaboreranno, considerando che ho già esteso la mia mano per un movimento congiunto “.

È una città che contiene storia e cultura, templi e qualsiasi altra cosa possiate immaginare. Non dimenticare mai: la grande tradizione di New Delhi, può essere vista anche attraverso la sua cucina. Degustando Kulle Chaat, le tue emozioni raggiungono il culmine del piacere. Questo snack (con varie verdure e frutta), è riempito con una miscela di spezie, succo di lime, sale, ceci e semi di melograno. Dilli Haat? È un posto tranquillo, organizzato e conveniente, è una sorta di piazza commerciale all’aperto, dove i venditori vendono artigianato indiano di alta qualità, in un ambiente amichevole e sicuro.

A Delhi, la National Gallery of Modern Art, http://ngmaindia.gov.in/ custodisce 7000 delle sue opere nella sua collezione. Sua madre era una casalinga con abilità nell’improvvisare i giocattoli. Fin dai suoi primi giorni, suo figlio iniziò a interessarsi alla modellazione delle immagini. All’età di quindici anni, si trasferì a Calcutta per i suoi studi liceali. NANDALAL BOSE voleva studiare arte, ma non gli fu dato il permesso dalla sua famiglia. Dopo ripetuti fallimenti scolastici, persuase la sua famiglia a fargli studiare arte. Il suo stile originale è stato riconosciuto da famosi artisti e critici d’arte. Morì in un giorno di aprile del 1966.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/2018/12/raramete-cambia-e-raramente-si-dimentica-lindia-dove-la-fauna-e-incredibile-e-si-puo-fare-unescursione-sullhimalaya/

Controllate anche

QUANDO GLI ABITI SI TRASFORMANO IN OGGETTI DEL DESIDERIO – Christopher Kane: l’ossessione per gli animali pericolosi e l’ispirazione nata da un film

Abiti aderenti in jersey, babbuini e scimmie Tra i suoi capi più famosi e riconoscibili, …