Breaking News
CASA » PITTORI » LIU YE, PITTORE CINESE – Quando l’ambliopia non distrugge le opere d’arte.

LIU YE, PITTORE CINESE – Quando l’ambliopia non distrugge le opere d’arte.

Quando si cerca la bellezza, è l’ultima possibilità per gli esseri umani.

Le gallerie d’arte che non puoi perderti a Pechino? Con i tetti decorati con piastrelle smaltate in oro, il Museo Nazionale d’Arte della Cina (con una collezione di 100.000 pezzi d’arte) ti aspetta. L’opposto? Il Today Art Museum, opere d’arte contemporanea (la collezione comprende anche opere di artisti cinesi). Anche tu puoi visitare il Three Shadows Photography Art Center (ha una collezione di opere di fotografi cinesi e internazionali). Non dimenticare il pittore cinese che ama le immagini stilizzate; è nato qui.

Nato nel 1964 a Pechino (Cina), è un pittore cinese contemporaneo noto per le sue immagini stilizzate. LIU YE ha studiato nel dipartimento di pittura murale presso l’Accademia Centrale di Belle Arti, ricevendo infine il suo MAE presso l’Università delle Arti di Berlino. Dipinge i bambini piccoli che stanno davanti ai dipinti. Il suo lavoro si concentra per rappresentare le proprie immaginazioni e interessi ludici. Le sue opere sono nelle collezioni del Museo d’arte di Shanghai e del Long Museum di Shanghai.

Il suo lavoro è stato esposto ampiamente in tutto il mondo https://www.yanggallery.com.sg/artists/liu-ye/ e per rappresentare il suo mondo interiore lui preferisce usare un linguaggio universale. LIU YE fa parte di una generazione di artisti cresciuta durante la Rivoluzione Culturale, ma le sue opere hanno poche implicazioni politiche. Suo padre (un autore di libri per bambini), teneva molti libri vietati nascosti in una cassa (come le fiabe di Hans Christian Andersen, Anna Karenina e Journey to the West), e ora le loro illustrazioni influenzano l’arte di suo figlio.

Nel 1998, LIU YE si unì alla Artist-in-residence di Rijksacademie ad Amsterdam, dove sviluppò le sue abilità. Intorno al 2005, la sua fantasia fiabesca è stata sostituita da uno stile più realistico, mentre una ragazza adolescente veniva dipinta ripetutamente e l’influenza di Vermeer diventava sempre più evidente in quelle opere. Nel 2012, il lavoro dell’artista è stato incluso in importanti mostre collettive, come quella al National Art Museum of China di Pechino e della Biennale di Venezia.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://www.youtube.com/watch?v=dCecjNGY-mU

Controllate anche

IL FANTASTICO NELL’ARTE – Paul Delvaux, un pittore in bilico tra il sapientemente infimo ed il fascinoso

Novecento, Surrealismo e paesaggi inquietanti Il museo che porta il suo nome, inaugurato nel 1982, …