Breaking News
CASA » SCRITTORI » ALLA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO – Romanzo di Marcel Proust

ALLA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO – Romanzo di Marcel Proust

romance1.1Dall’età di nove anni lui aveva avuto il suo primo grave attacco d’asma, e perciò era considerato un bambino malato. La madre, Jeanne Clémence Weil, era la figlia di una ricca famiglia ebraica dalla Alsazia. All’età di undici anni, lui divenne allievo del Lycée Condorcet, ma la sua formazione è stata interrotta dalla sua malattia. Ha avuto un rapporto stretto con la madre (per calmare il padre, che ha insistito che perseguire una carriera, ha ottenuto una posizione volontario a Bibliothèque Mazarine). Il 1908 è un anno importante per il suo sviluppo come scrittore. Durante la prima parte dell’anno ha pubblicato in varie riviste imitazioni di altri scrittori. Questi esercizi hanno permesso di consolidare il suo stile personale. “À la recherche du temps perdu” (scritta tra il 1909 e il 1922), sarà la sua opera più importante, che si colloca tra i capolavori della letteratura di tutti i tempi. In questo libro, è racchiusa tutta l’evoluzione del pensiero di Marcel Proust. Il retroterra culturale dello scrittore è costituito anche dalla poesia francese di Baudelaire e Rimbaud, Verlaine e Mallarmé).romance2.1

Le tremila pagine del romanzo, sono state sintetizzate in tre parole: «Marcel diventa scrittore». Anche le questioni sollevate dall’omosessualità (maschile e femminile di alcuni personaggi), vengono rappresentate nel romanzo, considerato dal Guinness dei Primati il libro più lungo del mondo. Alla ricerca del tempo perduto https://www.amazon.it/Alla-ricerca-del-tempo-perduto/dp/8804637463 un romanzo suddiviso (per motivi editoriali), in sette volumi. Dopo queste bocciature, nel febbraio del 1913, Proust si rivolse al giovane editore Bernard Grasset offrendogli di pagare le spese di pubblicazione e di pubblicità, mentre all’editore sarebbe spettata una percentuale sui guadagni. La trama romanzesca ha luogo in un tempo che va dall’affaire Dreyfus alla prima guerra mondiale. La memoria, offre la possibilità di rivivere momenti passati, che noi associamo a determinate sensazioni.

 

Controllate anche

SCRIVERE CON IRONIA LE DEBOLEZZE UMANE QUOTIDIANE – Gillian Tindall, una prosa lucida e formale, sciolta nel movimento

Riflessioni sull’interesse di una vita, nel recupero storico Se anche tu pensi che le librerie …