Breaking News
CASA » FUMETTISTI » UNO STILE PERSONALE, ELEGANTE E RICERCATO NEL DISEGNO – Guido Crepax e l’archetipo di una sovversiva femminilità

UNO STILE PERSONALE, ELEGANTE E RICERCATO NEL DISEGNO – Guido Crepax e l’archetipo di una sovversiva femminilità

Eroine del neoliberty a fumetti, all’insegna dell’erotismo

Alcuni dei suoi personaggi erano frutto della sua fantasia, altri invece, da opere letterarie.  Sua moglie, insieme alla quale ebbe tre figli, fu l’ispiratrice del suo famoso personaggio, Valentina, che lasciò un’impronta indelebile nel mondo dei fumetti erotici del XX secolo. Malato da anni di una grave forma di malattia, Guido Crepax https://www.guidocrepax.it/ morì all’età di settant’anni a Milano, sua città natale, in un giorno d’estate del 2003, ma il corpo di quel fumettista aspetta una tua visita nella Cripta del Famedio del Cimitero Monumentale di Milano.

Tradotte perfino in Francia e Brasile, Germania, Giappone e Stati Uniti, le vicende del personaggio Valentina https://www.facebook.com/valentinarossellidiguidocrepax – ideato da Guido Crepax nel 1965 – erano caratterizzate da un disegno costantemente elaborato, nonché da intrecci del tutto insoliti sempre impregnati di raffinatissimo erotismo. Fra le sue eroine di carta, oltre Valentina trovi Bianca, Belinda e Anita, Giulietta e Francesca. Per adattare opere letterarie senza falsi moralismi, nei suoi fumetti era esplicito nella rappresentazione della sessualità.

L’eroina della serie di strisce italiane da lui creata, fotografa con la passione per il mistero e le relazioni pericolose, ha influenzato la rappresentazione femminile del fumetto. Valentina è l’unico personaggio a fumetti con una propria carta d’identità. Conoscendo le sue storie, anche tu scoprirai che il 25 dicembre 1942 lei era nata a Milano al numero 42 di via De Amicis. Nel 1957 divenne famoso per la sua campagna pubblicitaria della Shell. Per sottolineare un particolare importante della narrazione, o del contesto, Guido Crepax https://www.ibs.it/libri/autori/guido-crepax prediligeva scomporre le immagini dei suoi fumetti in vignette più piccole e farcite di particolari minuziosamente elaborati. Nel 1976 realizzò la trasposizione della vita del celebre libertino veneziano Casanova.

Esistono delle figure femminili che, come Marilyn Monroe e Madame Bovary, fanno ormai parte del nostro immaginario collettivo. Eppure, a questa categoria appartiene anche Valentina, un personaggio da lui inventato. Suo padre, fratello di un discografico, era primo violoncello della Scala. Dopo essersi occupato di grafica pubblicitaria, nel 1958 Guido Crepax https://biografieonline.it/biografia-guido-crepax si laureò in architettura e disegnò per vent’anni copertine per una rivista medica italiana. Il suo ingresso nel mondo dei fumetti è del 1963, l’arrivo del suo personaggio più importante fu di due anni dopo: Valentina, la fidanzata di un critico d’arte con strani. Dal romanzo di Pauline Réage nacque Histoire d’O, la storia a fumetti di una donna che si rendeva schiava delle passioni della carne. Il suo ultimo libro, In Arte…Valentina https://www.amazon.it/arte-Valentina-Guido-Crepax/dp/8887715637, è stato pubblicato nel 200.

A trent’anni dalla sua nascita, nel 1995 Guido Crepax https://www.fantagraphics.com/collections/guido-crepax decise di fare scomparire Valentina dai suoi fumetti. Eppure, dalla sua immaginazione scaturirono altre eleganti donne, come Valentina protagoniste di tutte quelle storie che nell’intreccio delle passioni e degli istinti umani gravitano attorno al sesso. Justine, protagonista di uno dei romanzi più scandalosi del Marchese de Sade, venne da lui trasposto a fumetti nel 1979. Abbracciando i quaranta anni della sua attività, nel 2008 una mostra multimediale allestita presso la Triennale Bovisa di Milano ha commemorato il suo percorso artistico. I mille volti di Valentina, è stata la mostra personale dedicata a Guido Crepax. Il maestro del fumetto d’autore è stato ospite al Centro Saint-Bénin di Aosta nel 2021 con un’esposizione curata in collaborazione con l’Archivio Crepax https://designitaly.com/collections/archivio-crepax-1.

L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, permettendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere dei fumettisti già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fumettisti/.

Controllate anche

DIVENTARE UN POPOLARE ILLUSTRATORE SPAGNOLO – La verve creativa di Raul Arias, tra Reader’s Digest e Jack London

Un lavoratore dell’immagine, piuttosto che un artista Condensandoli nella sua mente, lui traduce concetti difficili …