Settembre 27, 2021 12:18 am
Breaking News
CASA » BIOGRAFIE D'AUTORE » NEL CAMPO CHE SI RIEMPE DI NEVE – Seo Jeong-ju / Diventare poeta, tra risaie, templi e dolmens.

NEL CAMPO CHE SI RIEMPE DI NEVE – Seo Jeong-ju / Diventare poeta, tra risaie, templi e dolmens.

Quando le esperienze giovanili influenzano uno stile letterario.

Il nostro viaggio artistico coreano inizia a Seodang, dove le scuole private del villaggio fornivano istruzione elementare durante le dinastie Goryeo e Joseon. Qui puoi trovare il tempio di Seonunsa. La contea di Gochang (contea nella provincia di Jeolla del Nord, Corea del Sud), è una zona rurale. Il Gochang Dolmens (situato nel villaggio di Maesan), è elencato come sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO e sito storico. Personaggi famosi di Gochang includono il poeta del 20 ° secolo Midang, nato nel villaggio di Seodan, dove si può visitare la Midang Literary House.

Era un poeta e professore universitario coreano, che ha scritto con lo pseudonimo Midang. SEO JEONGJU (considerato uno dei migliori poeti della letteratura coreana del ventesimo secolo), è stato nominato cinque volte per il premio Nobel in letteratura. Nel 1936, uno dei suoi poemi fu pubblicato su un giornale. Le sue esperienze giovanili influenzarono il suo stile letterario. Era nato nella contea di Gochang (provincia di Jeolla settentrionale), dove ha ricevuto la sua educazione primaria nel villaggio di Seodang. Influenzato dalla letteratura straniera, i suoi primi lavori erano modernismo e surrealismo. La sua prima raccolta di poesie fu pubblicata nel 1941. Era il padre fondatore della poesia coreana moderna. Il suo 100 ° anniversario (a dicembre 2016), è stato programmato per essere commemorato dalla ripubblicazione dei suoi lavori raccolti. La Midang Literary House, situata nel villaggio natale del poeta e luogo di riposo finale, è stata inaugurata nell’anno successivo alla sua morte.

NEL CAMPO CHE SI RIEMPE DI NEVE – Va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene. I fiocchi di neve cadono a dismisura, abbracciando persino il suono dei fagiani e delle quaglie che ritornano ai loro nidi. Va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene. I fiocchi di neve cadono come soffice cotone, abbracciando anche il suono di ragazzine con le guance rosee che tornano ai loro nidi. Abbraccia anche il suono di tutte le fortune che tornano a casa, il pianto, il riso, il peso che ora si alza fortemente. Per i più grandi, grandi tracce di lacrime, per i più piccoli, piccole risate; il suono di grandi storie e piccole storie che tornano a casa, sussurrando piano. Va tutto bene, va tutto bene, va tutto bene, è tutto a posto. I fiocchi di neve cadono costantemente, abbracciando anche il suono di molte montagne, le Blue Mountains che tornano a casa.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere.

Controllate anche

NELLE SUE PAGINE, NON ASPETTARTI MAI UN BRANCO DI BUFALI – Meena Kandasamy, la donna che mostra cicatrici all’interno di cornici espositive

Dirti qualcosa che va contro la saggezza popolare Se ti piace sfogliare i libri e …