Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » QUANDO L’IMPEGNO FOTOGRAFICO DIVENTA SOCIALE – Gianni Berengo Gardin: l’eclettico creativo, apprezzato per il lirismo della sua fotografia

QUANDO L’IMPEGNO FOTOGRAFICO DIVENTA SOCIALE – Gianni Berengo Gardin: l’eclettico creativo, apprezzato per il lirismo della sua fotografia

Mediare le tendenze, senza lasciarsi condizionare dal gusto del momento

Varigotti ti aspetta con le sue casette color pastello, una baia sul mare cristallino e sentieri che ti portano alla grotta dei Saraceni. Toirano è un paesello famoso per le grotte, dove potrai fermarti nella pasticceria famosa per produrre il torrone artigianale più celebre d’Italia. La Liguria è una regione normalmente scelta per le spiagge, ma questa splendida terra ha tantissimo da offrirti, come affascinanti borghi e le indimenticabili Cinque Terre, ma come il fotografo Gianni Berengo Gardin che qui è nato, dovrai avere la tua reflex pronta a catturare l’attimo fuggente.

Il suo occhio, attento diverse realtà, lo rende un fotografo richiesto nella comunicazione d’immagine. Gianni Berengo Gardin https://www.nikonschool.it/sguardi/85/gianni-berengo-gardin.php è un fotografo nato a Santa Margherita Ligure nel 1930. Il suo occhio ha catturato i baci dell’Italia in cui era proibito baciarsi in pubblico, la vita dei gitani e il passaggio delle grandi navi nell sua amata Venezia. Nel corso degli anni ha collaborato con grandi testate giornalistiche. Il suo lavoro e la sua creatività èstato esposto in centinaia di mostre, come al Museum of Modern Art di New York e alla Biblioteca Nazionale di Parigi.

Il segreto della sua modernità, è nella capacità di accettare tutte le sfide che la realtà ha messo sul suo cammino.Il suo modo di fotografare gli ha permesso di spaziare dal reportage umanista alla foto industriale. La sua formazione fotografica ebbe una svolta all’inizio degli anni 60 del Novecento, quando un suo parente gli consentì di avere alcuni libri di fotografia. Gianni Berengo Gardin https://it-it.facebook.com/GianniBerengoGardinFanpage iniziò a raccontare la società con gli occhi orientati all’impegno sociale, incontrando un editore che lo fece entrare nel mondo del foto-giornalismo.

La storia raccontata dalle immagini sue fotografie, si snoda in un mondo fatto di eventi quotidiani, dove il tempo sembra fermarsi. Nato in Liguria perchè i suoi genitori vi si trovavano in vacanza, è cresciuto e ha studiato a Venezia. Ha pubblicato 250 libri fotografici, tra cui il libro antologico Gianni Berengo Gardin Fotografo (1990) http://www.grandi-fotografi.com/gianni-berengo-gardin. Ha realizzato un archivio fotografico che racconta l’evoluzione del paesaggio e della societa’ italiana, dal dopoguerra ad oggi. Lavora in Italia e all’estero, tra Roma, Parigi e Svizzera. Nel 1994 le sue foto sono state incluse nella mostra dedicata all’Arte Italiana al Guggenheim Museum di New York.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i racconti fotografici già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/.

Controllate anche

UN PICCOLO LABORATORIO, LA NASCITA DI UN MITO – Fratelli Alinari Firenze: un’azienda fotografica che esegue ancora tecniche di stampa ottocentesche

La più antica azienda al mondo operante nel campo della fotografia Grazie al suo patrimonio …