Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » VIA DALLE POSE STATICHE, CERCANDO UNO STILE ANTICONFORMISTA – Richard Avedon, uno dei grandi maestri della fotografia

VIA DALLE POSE STATICHE, CERCANDO UNO STILE ANTICONFORMISTA – Richard Avedon, uno dei grandi maestri della fotografia

Quando la fotografia filtra la vita, attraverso la luce dello stile

Si trova in Lower East Side, è stato fondato nel 1974 da un fratello del fotografo Robert Capa. Museo, scuola e centro di ricerca che ruota intorno alla fotografia, l’International Center of Photography a New York (ICP) https://www.icp.org/, ti aspetta per mostrarti pratica e comprensione dell’arte fotografica. Non a caso, proprio in questa città era nato Richard Avedon, il fotografo che filtrava in modo inconfondibile il respiro della vita, attraverso la luce.

Le sue fotografie di moda, insieme ai ritratti, hanno ridefinito i canoni della bellezza dell’immagine fotografica. Le sue opere sono esposte nel Museum of Modern Art e Metropolitan Museum of Art di New York e in molti altri musei di tutto il mondo. Tra le foto celebri realizzate da Richard Avedon https://www.avedonfoundation.org/, quella di Dovima con gli elefanti, dell’attrice Marilyn Monroe, del Presidente degli Stati Uniti Dwight David Eisenhower e di Marella Agnelli. Dall’artificio, le sue immagini generano vera arte fotografica, elegantemente impregnata da intense emozioni.

Studiò filosofia alla Columbia University, per poi da autodidatta dedicarsi alla fotografia. Sempre in cerca di forti emozioni, abbandonati gli studi, si arruolò nella Marina Militare, dove la sua carriera di fotografo cominciò quando scattò ritratti dei suoi compagni di camerata. Lavorò dal reportage alla moda, ma anche ai ritratti di Marilyn Monroe, Brigitte Bardot e Sophia Loren. Fotografo e ritrattista, divenne celebre per i suoi ritratti in bianco e nero. Richard Avedon https://www.pacegallery.com/artists/richard-avedon/ era nato a New York dentro un giorno di maggio del 1923.

Ispirato da un fotografo ungherese, amava portare le sue modelle fuori dallo studio, per realizzarne ritratti che enfatizzavano con il movimento e le pose. Modificando il modo di fare foto nel campo della moda, per dodici anni Richard Avedon https://www.moma.org/learn/moma_learning/richard-avedon-marilyn-monroe-actress-new-york-may-6-1957/ lavorò per la rivista di moda Harper’s Bazaar, collocando le modelle per strada o in ambientazioni eccentriche. Specializzatosi nei ritratti, lavorò per Voguee Life, Gianni Versace, Hugo Boss e Christian Dior. Collaborò con The New Yorker e Rolling Stone, realizzando anche due edizioni del calendario annuale Pirelli.

I suoi contrasti di bellezza e sofferenza, venivano da lui ovattati entro perfette composizioni fotografiche. Amava dare pari dignità alle immagini frivole della moda ed a quelle impegnate che coglievano l’attualità di tutti i giorni. A partire dal 1979, Richard Avedon iniziò per alcuni anni un viaggio nella parte Ovest dell’America, scattando fotografie degli operai americani, poi raccolte nel libro In the American West. Morì di malattia a San Antonio, nell’autunno del 2004. https://www.enbook.sk/catalog/product/view/id/4878975?gclid=CjwKCAjw1ej5BRBhEiwAfHyh1EtmLhJyrpBFfm4gTsYJsReq41Jw2fGJMVsJVmIDCt721YfJs9FCcxoCaOAQAvD_BwE

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i racconti fotografici già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/.

Controllate anche

UN ESPLORATORE VISIONARIO DI ZONE DALLE DUE LUCI – Bill Henson: quando le fotografie sono romantiche tavole pittoriche

Maschi e femmine, tra gioventù ed età adulta Le sue mostre sono curate da lui …