Settembre 27, 2020 12:20 pm
Breaking News
CASA » MUSICA » LIBERTÀ, FEMMINISMO E MUSICA – Anusheh Anadil

LIBERTÀ, FEMMINISMO E MUSICA – Anusheh Anadil

Quando femminismo, religione e rivoluzione ti raccontano Dio

Le immagini suscitate dell’ascolto di un brano musicale sono impalpabili, proprio come quelle dei sogni https://www.youtube.com/watch?v=wlXAp850sDw. Esiste una tecnica psicoterapica musicale, basata sull’attivazione delle funzioni rappresentative personali. Stimolando le funzioni mentali, il conflitto nevrotico stimola la produzione creativa. Questo è ciò che accade la voce profonda e potente di Anusheh Anadil, cantautrice capace di trasportarti in un altro mondo, facendoti conoscere il suo paese attraverso la creatività musicale.

Gestisce il suo negozio di artigianato Jatra a Dhaka https://www.thedailystar.net/lifestyle/special-feature/jatras-future-anusheh-anadil-new-road-commerce-1286452, dove impiega persone disabili, ex prostitute e pittori su strada. È stata la prima musicista del Bangladesh a parlare dell’abuso di droghe e della necessità di riconnettersi alle sue proprie radici. Lei è il fondatore e direttore artistico di Jatra Bangladesh, uno spazio creativo che promuove e diffonde arti e mestieri del Bangladesh. Anushed Anadil https://soundcloud.com/anusheh-anadil è nata a Dhaka nel 1977, dove ha trovato la libertà nella creatività musicale.

Ha iniziato ad esibirsi con la band Bangla http://www.bangla-theband.com/ nel 1998, ma da bambina aveva studiato musica classica. La sua voce profonda e potente può trasportare l’ascoltatore in un altro mondo. Musicista, cantautore, attivista culturale e imprenditore, lei vive a Dhaka, con i suoi figli Raha e Arash. Nel 2012, è stata invitata a parlare del suo lavoro al TEDex Dhaka. Oltre che aver cantato per film come Kaler Rakhal, Anushed Anadil https://www.youtube.com/watch?v=vPRmKwq-_V8&list=PLueci41_eKMN8Y8A9e5aDYYh8z98GSuCa&index=1 ha lavorato con musicisti come Sam Mills, Indrajeet Dasgupta e Kangalini Sufia.

La sua musica, infuocata miscela di femminismo, religione e rivoluzione, ti dice di trovare Dio dentro di te. La sua interpretazione di canzoni originali, portò la musica nella cultura popolare. La band Bangla di Anushed Anadil è stata la prima band femminile del Bangladesh, un’iconica popolare sia in Bangldesh che nel Bengala Indiano. Usando canzoni dal misticismo perspicace, il loro secondo album del 2005 ha messo in discussione l’estremismo religioso e la politica corrotta. Lei è anche uno scrittore di canzoni molto popolari https://soundcloud.com/anusheh-anadil, come Ekhon Bodhoy Phul e Dhormo Bujhe Manre Shokha.

Se ti piace approfondire la conoscenza dei musicisti che hanno contribuito ad arricchire il panorama musicale mondiale, puoi digitare: https://meetingbenches.net/category/musica/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo di apprezzarne le opere.

Controllate anche

UN MARATONETA MUSICALE, AL CREPUSCOLO – Franco Battiato, il cantautore che guarda il passato, per comprendere ciò che abbiamo perduto

Una musicalità nomade, tra i chiaroscuri dell’espressività  Uno dei più storici e caratteristici paesi marinari …