Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » NON UN POSTO, MA UN NUOVO MODO DI VEDERE LE COSE – Da Banang fino a Parañaque, per riportare potenza e amore nella tua vita.

NON UN POSTO, MA UN NUOVO MODO DI VEDERE LE COSE – Da Banang fino a Parañaque, per riportare potenza e amore nella tua vita.

Viaggiare in un paese tranquillo, che ti farà sentire facilmente a casa.

Leggo, viaggio, divento.” Con queste parole di Derek Walcott, ovunque tu vada le Filippine diventeranno in qualche modo parte di te. È un arcipelago delimitato dall’Oceano Pacifico a est del Canale di Bashi, a nord del Sulu e di Celebes a sud. Viaggia nelle acque di questi mari https://itsmorefuninthephilippines.co.uk/, perché i coralli duri e molli hanno più di 500 specie, e perché qui puoi scalare vulcani o vagare tra risaie. Benvenuto dove Tubbataha Reef dovrebbe essere nella lista dei desideri di ogni subacqueo serio, e dove distese di sabbia e visibilità cristallina significano felicità, da un’isola all’altra.

Un paese e cento storie, la festa del cibo e dell’accoglienza, per condividere sapori e storie intorno alla tavola. Niente di meglio che cercare un ristorante a km zero. Voglia di cibo filippino, caffè appena preparato o uno spuntino per strada? Stazione di rifornimento MG Oil, autostrada nazionale. Bambang. Benvenuto all’Amelia’s Cafe and Restaurant, http://www.4mark.net/story/161391/amelias-cafe-and-restaurant-bambang-philippines dove servono super bulalo e pata croccante, o tempura allettante.

Come il Dalai Lama dice, “Una volta all’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima“. Lei, la maggiore di tre figli e nata nel 1987, è cresciuta a Bambang, diventando fotografa di strada e documentarista, adesso a tempo pieno, lavorando su vari progetti segnalati in tutto il mondo. Prima di lasciare le Filippine per raccogliere fondi per l’educazione dei suoi fratelli, XYZA CRUZ BACANI http://www.xyzacruzbacani.com/ ha studiato infermieristica. All’età di 19 anni, a Hong Kong, lavorava come bambinaia. Dopo aver acquistato la sua prima fotocamera reflex digitale a obiettivo singolo, ha iniziato a fotografare.

Situata sulle rive di un fiume che sfocia nella parte orientale della Laguna de Bay, Santa Cruz è delimitata dalla baia a nord. Qui puoi sentire l’odore del formaggio puti di Kesong. Può essere consumato così com’è, abbinato al pane o utilizzato in vari piatti della cucina filippina, come nel ristorante Queso di Santa Cruz https://www.facebook.com/quesoresto/. John Steinbeck aveva scritto: “Le persone non fanno viaggi; i viaggi portano le persone.” È quello che è successo a un pittore filippino. Dalla sua prematura scomparsa del 2011, i suoi capolavori hanno guadagnato interesse per questa figura imponente. Nel 1949 aveva iniziato a studiare pittura alla School of Fine Arts dell’Università delle Filippine. Nato in un giorno di giugno 1932 a Santa Cruz, FEDERICO AGUILAR ALCUAZ http://federicoaguilaralcuaz.com/bio.htm si era laureato in legge nel 1955. L’anno successivo aveva scelto Barcellona come base di carriera, dove iniziò a firmare i suoi dipinti con Aguilar Alcuaz. Nel 2009 gli è stato conferito il titolo di National Artist for Visual Arts. Nei suoi 55 anni di carriera ha esposto in importanti gallerie in Spagna e Filippine, Polonia e Stati Uniti.

Ci sono le parole di Helen Keller per capire cosa è successo alla scrittrice filippina Ivy Alvarez: “La vita è o un’avventura audace o niente“. Benvenuto in 123 Pioneer Street, città di Mandaluyong, nell’unica libreria di Manila che si concentra sull’arte filippina, offrendo una piattaforma per generare consapevolezza culturale. Artbooks https://artbooks.ph/ è una nuova libreria indipendente gestita da una società di artisti, dedicata alla documentazione e alla promozione dell’arte e della cultura filippina. Una selezione dei loro libri è disponibile anche online tramite il sito web info@artbooks.ph. Anche tu puoi provare, cercando il romanzo di Ivy Alvarez Disturbance.

Probabilmente, conosce anche lui quelle parole speciali di Henry Miller, “La destinazione di uno non è mai un posto, ma un nuovo modo di vedere le cose“. La sua evoluzione arriva con una comprensione profonda del settore della moda, dove la produzione di abiti va di pari passo con il business. Crede che il tessuto e la sua trama siano ciò che ispira lo stile del design. Il suo interesse per la moda è iniziato nella pittoresca città di Bobon. PUEY QUINONES https://www.linkedin.com/in/puey-quinones-b2969bb0, ha imparato tutte le abilità tecniche per diventare stilista, e nel 2002 è diventato finalista a Parigi in una competizione di giovani designers, dove ha trovato il suo primo cliente. Sotto le ali di un famoso designer filippino, apprende l’aspetto commerciale della gestione di una casa di moda e il valore della disciplina. Nel 2013, ha aperto il suo atelier a Makati City (Filippine).

Parole Rumi: “Il viaggio riporta potere e amore nella tua vita“. Sembra la sintesi della vita di una cantante filippina, madre di tre figli, che attualmente risiede nella città di Parañaque. Aveva pubblicato diversi album e canzoni, ora considerati classici. La sua prima esibizione fu al New Moon Concert nel 1977 al Folk Arts Theatre di Pasay (Metro Manila). Attiva negli anni ’70 e ’80, https://www.facebook.com/QueenofRock7/ lei è una cantante rock delle Filippine, meglio conosciuta con il nome d’arte SAMPAGUITA (il fiore nazionale). Ha iniziato come modella, ma come cantante è stata scoperta dal suo allora marito.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/author_travels/.

Controllate anche

DOVE LA PELLE EMETTE UNA CREATIVITÀ CARAMELLATA – Non puoi dare vita a un viaggio filippino senza perdere qualcosa di sostanziale

Viaggia dove vale la pena interessarsi a ciò che non è successo La temperatura media …