Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » RUMORI CREATIVI TANZANIANI, SULLA VIA – Viaggia in Tanzania, scoprendo che non c’è distanza che non ha fine

RUMORI CREATIVI TANZANIANI, SULLA VIA – Viaggia in Tanzania, scoprendo che non c’è distanza che non ha fine

Senza dimenticare: Elfu huanzia moja (un migliaio inizia con uno)

Per salvaguardarsi dal turismo di massa, la Tanzania https://www.tanzaniatourism.go.tz/fr/tanzania/category/travel-information ha puntato su prezzi elevati per preservare una natura più incontaminata. Fare un safari e incontrare il popolo Maasai, scalare il Kilimangiaro o abbronzarti su spiagge di sabbia fina. La scelta è tua, ma noi ti offriamo una strada alternativa: conoscere questa terra attraverso cinque persone creative che sono nate sotto questo cielo. Benvenuto nei viaggi d’autore di Meeting Benches.

Il suo mercato del pesce di Kivukoni è una grande opportunità per assistere alla fusione di culture e attività, in un ambiente tradizionale veramente tanzaniano. Conosciuta per le sue spiagge e la sua musica, la città è ricca di attività per ogni tipo di interesse. Le cose migliori da vedere durante la visita a Dar es Salaam https://www.planetware.com/tourist-attractions-/dar-es-salaam-tza-dar-dar.htm, la Città della Pace, iniziano a Mbudya Island il luogo perfetto per rilassarsi in bellissime spiagge. Sotto questo cielo il pittore tanzaniano Peter Ray Mwasha aveva iniziato la sua esperienza artistica.

Come falegname e intagliatore su piccola scala (oltre i suoi dipinti), lavora nella officina del legno di suo zio. Trattare l’arte con rispetto è il suo stile di lavoro. Fu dopo aver finito il college tecnico che iniziò a prendere sul serio l’arte. Nato nel 1981 nella regione del Kilimangiaro (Tanzania), Peter Ray Mwasha https://tz.linkedin.com/in/peter-ray-mwasha-8ab68622 ha iniziato a dipingere alberi, montagne e animali quando era un bambino. È collegato ai Masai attraverso i suoi antenati, quindi usa l’arte per mostrare quanto sia importante rispettare e ascoltare gli anziani.

Per il tuo programma di musica dal vivo e feste in spiaggia, troverai un’abbondanza di gustosi snack di cibo di strada serviti qui, così come un concerto occasionale. Situato proprio sulla penisola di Msasani trovi Coco Beach e la vita notturna del New Maisha Club https://www.facebook.com/pages/Maisha-Club/197427436964094, una discoteca proprio lungo la spiaggia. La musica dei tanzaniani si estende dal tradizionale Bolingo a un hip hop distintivo, il bongo flava apprezzato da Diamond Platnumz, una stella musicale della Tanzania.

Nato in un giorno di ottobre del 1989, è diventato il primo artista africano ad accumulare oltre due milioni di abbonati sul suo canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UCev-b-xy-p5fHK8x3zJyn1Q. Nasibu Abdul Juma, popolarmente conosciuto con il nome d’arte Diamond Platnumz, è un artista discografico tanzaniano, ballerino e uomo d’affari di Tandale (Dar es Salaam). Combina elementi di hip-hop, reggae e afro-beat in un mix pronto per la danza.

La Tanzania ospita alcuni dei souvenir artigianali più singolari dell’Africa. Prima di acquistarne, assicurati di dare un’occhiata in giro e non aver paura di contrattare. Mwenge Woodcarvers Market è un ottimo posto per acquistare souvenir. È dotato di bancarelle all’aperto, ma è meglio conosciuto per le sue sculture in legno create nella terra arida dello scrittore tanzaniano Elieshi Lema.

Ha iniziato a scrivere poesie e poi libri per bambini, prima di scrivere il suo primo romanzo Terre aride nel 2001. Quel suo primo romanzo è stato tradotto in svedese e francese e ha ricevuto una menzione d’onore. Elieshi Lema http://www.africanbookscollective.com/books/parched-earth è nata nel 1949, nel villaggio di Nronga. Ha consolidato la sua educazione studiando letteratura inglese e scrittura creativa.

I tanzaniani sono religiosi e apprezzano anche la modestia nel vestirsi e questo si riflette nel loro modo di vestire. In genere, gli uomini indossano pantaloni e camicie eleganti. Con top che non espongono la loro scollatura, le donne tanzaniane indossano gonne o abiti che vanno sotto il ginocchio. In tessuti di cotone tradizionali luminosi e colorati, il kanga è un indumento indossato principalmente da donne in Tanzania. Prova ad entrare nel catalogo online di Kemi Kalikawe, sicuramente troverai qualche abito speciale per ricordarti di questo viaggio

Quando ha lavorato con il British Council, il suo lavoro era trovare talenti della moda underground: è così che ha finito per realizzare i suoi primi abiti. È cresciuta in Botswana, ma i suoi affari sono nel cuore pulsante di Dar es Salaam. Quando Kemi Kalikawe https://naledi.co.tz/ ha dato un nome al suo negozio di lifestyle, ha deciso di aggiungere un tocco di brillantezza alla sua attività: Naledi significa “stella” nella sua lingua madre del Botswana. Il suo marchio è l’Africa rinnovata, dove un continente ottiene un tocco moderno, unendo Occidente e Africa.

Cinque ore a nord di Dar es Salaam, per un viaggio alla scoperta della bellissima natura selvaggia della Tanzania. Se sei e avventuroso, il Parco Nazionale dei Monti Udzungwa https://www.tanzaniatourism.go.tz/en/destination/udzungwa-national-park offre panorami mozzafiato e guide locali per aprirti la strada. Se vorrai realizzare uno splendido ricordo fotografico, utilizza le tecniche suggerite dai brevi corsi online di Osse Greca Sinare.

I suoi video di scene, immagini di Instagram e blog di tutorial lavorano tutti insieme per creare un livello di comprensione tra i suoi spettatori. Osse Greca Sinare https://www.facebook.com/OsseGrecaSinarePhotography/è tra le persone che hanno saputo trasformare una passione part-time in una carriera. L’umiltà e lo spirito commerciale lo hanno reso un partner creativo molto ricercato nel settore. È stato descritto come sovversivo, concettuale e nitido, è l’iconico fotografo tanzaniano acclamato per il suo stile fotografico.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

Controllate anche

VIAGGIARE IN CILE, UN MODO DI VIVERE CON INTENSITÀ – Cinque creativi che hanno osato volare

Dove la libertà è uno stato di grazia Estende il suo territorio in Polinesia e …