Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » QUALUNQUE COSA PUOI DESIDERARE, QUI LA TROVI – Viaggia a San Paolo, scoprendo che ha una sua identità creativa

QUALUNQUE COSA PUOI DESIDERARE, QUI LA TROVI – Viaggia a San Paolo, scoprendo che ha una sua identità creativa

Dove vedere idee di lavoro in corso d’opera

Il Museo di Arte Contemporanea dell’Università di San Paolo http://www.mac.usp.br/mac/, è un museo di arte contemporanea, uno dei più grandi musei d’arte del paese. Con oltre 8.000 opere (tra cui i più importanti artisti, movimenti e tendenze artistiche), il museo ospita una delle più grandi e complete collezioni di arte occidentale del XX secolo in America Latina. Durante la tua visita a San Paolo, alla ricerca di Lasar Segall, anche tu puoi scoprire l’autoritratto di Amedeo Modigliani e Mulheres à beira do riacho, di Piero Marussig.

Le sue preferenze andavano ai colori grigi e verdi pallidi, ai sottili ocra, ai rossi scuri e giallo limone. Il set più importante del suo lavoro è al Museo Lasar Segall, la sua ex residenza e studio (Vila Mariana, San Paolo). All’età di 14 anni si entro all’Accademia di Design di Vilna (Lituania). Precursore dell’espressionismo, Lasar Segall http://www.mls.gov.br/lasar-segall/ era limitato nei suoi momenti creativi, strettamente connessi all’uso dei colori e delle tipologie rappresentative. Era un pittore nato in Lituania nel 1891, trasferitosi in Brasile. Nel 1906, si recò a Berlino, in Germania, per studiare all’Accademia Imperiale.

I migliori bar di samba a San Paolo? Le spese di copertura dipendono dall’esibizione dell’artista e dal giorno della settimana. Le radici della samba di San Paolo risalgono a molto tempo fa. Hai bisogno di scarpe comode quando i tuoi piedi iniziano a muoversi, alla ricerca di suggerimenti di samba da non perdere. Bar Mangueira https://www.facebook.com/barmangueirasp/ è uno dei locali di musica brasiliana più popolari, con pista da ballo e mezzanino (se sei troppo timido per ballare).

Conosciuto con il suo soprannome Queixinho (piccolo mento), Noel Rosa https://www.youtube.com/watch?v=utUzUVEs90s studiò nel Colégio de São Bento, dove era famoso per intelligenza e scarso impegno negli studi. La sua musica contribuì alla diffusione delle prime radio quando, attorno al 1930, il samba iniziò ad essere considerato come parte della radice culturale brasiliana. Nonostante la prematura morte, è ricordato per la sua abilità di raccontare il quotidiano con ironia.

La sua decorazione è arricchita da manifesti di film e copertine di libri. Con la sua architettura ispirata al Brasile coloniale, la Mercearia São Pedro https://www.facebook.com/saopedromercearia/ è sempre piena. Di notte puoi essere certo di trovare persone che qui amano discutere di letteratura e cinema. Dentro un’atmosfera rilassante e confortevole, la sua colonna sonora notturna è composta da musica jazz. Niente di meglio per leggere qualcosa di Cecília Meireles, insieme a chi vuoi tu.

Conosciuta come poetessa, lei diede contributi originali nel campo della cronaca, letteratura per l’infanzia e folklore. Scrittrice e poetessa, insegnante, giornalista e pittrice, con 50 opere pubblicate, Cecilia Meireles fu eccellente voce femminile nella letteratura brasiliana. Partecipò a un gruppo letterario cattolico, ereditando da questa esperienza la tendenza spiritualistica che puoi percepire nelle sue opere.

Se cerchi grandi fashion maison il posto giusto è Rua Oscar Freire (nel quartiere elegante Dos Jardins). Fulcro degli acquisti cittadini è l’Avenida Paulista. Lo shopping a San Paolo è in ogni quartiere per tutti quelli che vogliono acquistare grandi firme, o trovare offerte interessanti. Se propendi per l’acquisto di oggetti di seconda mano, basta sapere dove trovare mercatini delle pulci e negozi dell’usato, come in piazza Benedito Calixto http://pracabeneditocalixto.com.br/, dove ogni sabato trovi giocattoli, vestiti e mobili antichi. Troppo stanco per passeggiare? Sfoglia il catalogo di Carlos Miele.

Essendo brasiliano, è un maestro di colori e motivi infuocati. Mescolando la natura calda brasiliana con la semplicità nordamericana, ha spiegato la sua collezione invernale. Ha fatto il suo esordio americano con il suo primo flagship store a New York. Carlos Miele http://www.carlosmiele.com.br/ ha mostrato la sua prima collezione alla London Fashion Week. Una sua sfilata del 2002 ha avviato l’espansione globale del suo marchio negli Stati Uniti, dove ha seguito le sue ultime collezioni in mostra alla settimana della moda di New York.

Survival https://survivalinternational.org/, ha guidato la campagna per la delimitazione del territorio Yanomami. Hanno sostenuto la loro salute e istruzione. Stanno combattendo a fianco delle popolazioni indigene in tutto il Brasile. Per favore unisciti a loro, così come ha fatto Claudia Andujar, una fotoreporter che ha dedicato la sua vita a questa giusta causa. Figlia di un uomo assassinato nei campi nazisti, dall’altra parte dell’Oceano Atlantico è diventata testimone dell’odissea degli Yanomami. Era incuriosita dal modo di vivere di queste persone, che avevano avuto pochi contatti con il mondo esterno. Claudia Andujar http://www.oas.org/artsoftheamericas/claudia-anduja divenne membro attivo della Commissione Pro-Yanomami, coordinando la campagna per la creazione di una riserva indiana nel 1992.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitarehttps://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

Controllate anche

SFUMATURE ORIENTALI DI CREATIVITÀ – Viaggio d’autore nell’incredibile India

Una nazione, con gli occhi di chi ne plasma l’espressività creativa Situato a Green Park, …